Gomma EPDM

Elastomero 

Gli elastomeri sono materiali deformabili in modo elastico quando vengono sottoposti a carico. Dopo la sollecitazione tornano alla loro forma originale.

Se riscaldati gli elastomeri non si deformano e non si fondono. A temperature molto elevate tuttavia si verifica una reazione di decomposizione del materiale. Gli elastomeri non si possono saldare per fusione e sono insolubili, tuttavia sono rigenerabili.

L'elasticità di un elastomero è definita dal grado di reticolazione. Il processo di formazione dei reticoli è chiamato vulcanizzazione o indurimento. Gli elastomeri vulcanizzati sono chiamati anche gomme.

La gomma EPDM (monomero etilene-propilene diene) è un tipo di gomma sintetica o elastomero, con una vasta gamma di applicazioni. Nella nomenclatura, la lettera E si riferisce a etilene, la P a propilene, la D a diene e la M alla sua classificazione secondo la normativa ASTM standard D-1418.

La gomma EPDM è utilizzata nei giunti e nelle guide delle finestre, nei radiatori, nei tubi flessibili, nelle cinghie, nell'isolamento elettrico, nelle tazze per vibrofinitura e negli altoparlanti. È inoltre usata per proteggere dall'acqua le giunzioni dei cavi elettrici, nelle membrane di copertura dei tetti, nelle geomembrane, in particolari meccanici in gomma, come additivo per modificare il comportamento a deformazione dei polimeri termoplastici o di altri elastomeri e per molte altre applicazioni.

Le proprietà principali della gomma EPDM sono la sua eccezionale resistenza al calore, all'ozono e all’invecchiamento. Inoltre è buona la sua resistenza alle sostanze chimiche polari e al vapore e ha eccellenti proprietà di isolamento elettrico.